ISTITUTO DISCOGRAFICO ITALIANO

IDIS è un’idea nata nel 1996 principalmente, se non addirittura esclusivamente, dalla passione per la musica. Lo scopo di IDIS consiste nel recupero delle più importanti e significative performance dei grandi artisti e interpreti della musica classica; artisti che sono universalmente considerati come fondamentali nella storia sia dell’interpretazione sia della musica stessa.

Lo scopo che IDIS si prefigge è di offrire ad ascoltatori e appassionati le registrazioni originali, in modo quanto più fedele possibile, cercando attraverso l’uso di tecnologie digitali avanzate di ottenere la miglior qualità del suono pur senza cambiare o alterare l’originale che è diventato con le sue particolarità e momenti di genialità una grande e unica manifestazione artistica.

Nel Catalogo IDIS ci sono registrazioni di grandi direttori d’orchestra, solisti, cantanti e artisti personalità che spesso con il loro grande talento hanno cambiato, talvolta in modo indelebile, la storia dell’interpretazione musicale.

Artisti come: Arturo Toscanini, Wilhelm Furtwängler, Bruno Walter, Victor de Sabata, Hans Knappertsbusch, Arturo Benedetti Michelangeli, Wilhelm Backhaus, Walter Gieseking, Rudolf Serkin, Beniamino Maria Callas, Jussi Björling, Andrés Segovia,Dino Ciani, Lazar Berman, Jascha Heifetz, Gioconda De Vito, sono alcuni di quelli presenti nel catalogo IDIS già con più di 200 titoli pubblicati,alcuni dei quali sono stati premiati con riconoscimenti internazionali come per il esempio il ” Diapason d’Or”.

Un esempio del lavoro portato avanti da IDIS è il CD del debutto assoluto  sulle scene di Luciano Pavarotti, le registrazioni di Lazar Berman pubblicate in esclusiva con permesso della famiglia del grande pianista, o quelle di Dino Ciani pianista di indiscutibile talento e genialità, anch’esse un’esclusiva IDIS.

Dal 2013 IDIS ha iniziato a pubblicare un collana di edizioni digitali la VERMEER DIGITAL che costituisce un’opportunità di espandere ed approfondire la sua ricerca musicale ed artistica da offrire a tutti gli appassionati.